Multa con auto a noleggio, come funziona?

Multa con auto a noleggio, come funziona?

Il fenomeno del noleggio a lungo termine è sempre più diffuso in Italia: è normale, quindi, che aumentino anche le multe a carico di conducenti a bordo di un mezzo non di proprietà ma noleggiato presso un’agenzia.

Insomma: prendere una multa con l’auto a noleggio a lungo termine succede. Niente panico, però, ti spieghiamo come funziona e cosa devi fare in questa evenienza.

 

Chi è responsabile

Una sanzione (spesso) non riguarda solo una multa da pagare, ma anche una decurtazione dei punti della patente per alcune violazioni del codice della strada.

Iniziamo con il dire che ovviamente le società di autonoleggio non sono mai responsabili per le multe, e questo va specificato nelle condizioni contrattuali per trasparenza.

Nonostante questo, la multa viene notificata dalle autorità all’intestatario del mezzo, cioè la società di noleggio che successivamente provvede a rinotificare il verbale al cliente (intestatario del contratto)…

Questo vale sia per le multe contestate sul momento, sia per quelle inviate tramite raccomandata a seguito di contestazione non immediata. Sono compresi tutti i tipi di infrazione: dall’eccesso di velocità, alla guida in stato di ebbrezza, dall’accesso non autorizzato nelle zone Ztl al mancato pagamento di un parcheggio con striscia blu, dal passaggio con semaforo rosso al divieto di sosta e fermata.

Eh sì, vale anche nel caso di multa emessa a causa di un autovelox, dal quale si legge la targa risalendo successivamente alla società di noleggio.

Ma cosa succede se chi ha formalmente noleggiato l’auto non era alla guida al momento dell’infrazione? Si tratta di un fenomeno che può accadere – parliamo di casi legali, non di casi in cui il guidatore senza permesso cede l’auto a terzi – quando un’auto viene noleggiata ad esempio a un datore di lavoro che però la passa al dipendente per motivi aziendali.

In questo caso, il datore di lavoro deve comunque pagare la multa, ma ha 60 giorni di tempo per notificare il nominativo dell’effettivo conducente affinché solo a quest’ultimo sia applicata la sanzione accessoria della decurtazione dei punti.

Anche una sentenza della Corte di Cassazione ha confermato che non può avvenire una decurtazione automatica dei punti della patente, poiché non è detto che il soggetto sia anche il reale utilizzatore dell’automobile al momento dell’infrazione.

Come funziona

Questi sono i passaggi che avvengono in caso di multa:

-La multa viene notificata alla società di autonoleggio, che rinotifica il verbale al cliente

-La persona o l’azienda che ha sottoscritto il contratto di noleggio auto, dal momento della ricezione del verbale, ha al massimo due mesi di tempo per pagare, tenendo conto che la decorrenza dei 60 giorni ha inizio dalla data in cui è stata ricevuta la notifica della multa

-In caso di sanzione ritenuta ingiusta, è possibile presentare ricorso ma sempre facendo riferimento ai 90 giorni di tempo come limite massimo

Insomma: soprattutto quando ci muoviamo con un’auto a noleggio in zone nuove e città sconosciute è possibile che una Ztl o un divieto di sosta poco visibile – o perché no, un autovelox – possano metterci in difficoltà.

L’importante, come sempre, è avere a fianco un’agenzia con un servizio h24, cortese e professionale, così che ogni pratica burocratica non diventi un ostacolo insormontabile ma venga gestita al meglio e rapidamente.

Anche in caso di multa!

Scopri il servizio di noleggio a lungo termine Mercury, contattaci per un appuntamento.

 

Aggiornamento del 30 ottobre 2021:

Una recente modifica al cosiddetto decreto Infrastrutture (che dovrebbe continuare il proprio iter per la conversione in legge) prevede che sia il cliente della società di noleggio a pagare la multa per le infrazioni commesse mentre è alla guida, senza intermediazione della società di noleggio. Questa recente modifica potrebbe cambiare molte cose nel settore: le imprese di noleggio potrebbero essere contattate per fornire agli uffici di polizia le generalità del sottoscrittore del contratto di locazione, come da previsto dal codice, affinché il verbale sia notificato a quest’ultimo e non all’agenzia (Delega art. 94).